Il vocabolario del professionista: sottoscocca e scatolato

Sottoscocca e scatolato
Sottoscocca e scatolato

Il vocabolario del professionista 

 

Leggiamo sempre un’infinità di termini tecnici che definiscono il livello di specializzazione della “chimica gentile” a marchio Innotec.

Ma siamo sicuri di conoscerne davvero il significato? 

Oggi ci occupiamo dei termini “sottoscocca” e “scatolato”.

Il sottoscocca è l’insieme di tutte le parti meccaniche esterne sulla parte sottostante alla scocca.

Per scatolato si intendono le giunzioni di più parti accoppiate assieme da punti di saldatura o incollaggi (tipicamente: il cofano, la portiera, ecc.)

Nelle zone di montagna Hi-Temp Wax Dry è un prodotto imprescindibile: il territorio è soggetto a salsedine e umidità. Questi fattori causano il grosso problema della corrosione o, in altri casi, dell’ossidazione.

Hi-Temp Wax Dry è un prodotto che incontra molto facilmente le esigenze del professionista perché risponde a un problema diffuso. 

Si usa sia in fase di restauro (dove c’è un problema esistente) sia in fase di servizio aggiuntivo, cioè di prevenzione (auto nuova).

Questo secondo aspetto è molto importante perché consente all’auto o al mezzo di prolungare la propria vita senza alterarne le caratteristiche originali. 

Quello che è interessante notare è che tutti i lamierati della scocca sono trattati (ci sono vari substrati sotto la verniciatura: zincatura, cataforesi, fondo ecc.), ma le parti meccaniche sotto la scocca non lo sono (es. trapezio, piattelli ammortizzatori, braccetti dello sterzo, ponte posteriore). Qui è molto facile che si formi la ruggine

Ecco perché affidarsi ad Hi-Temp Wax Dry! In carrozzeria viene usato principalmente per proteggere l’interno degli scatolati. In officina viene usato per il trattamento protettivo del sottoscocca. Il gommista lo usa per prevenire il bloccaggio del braccetto dello sterzo in fase di convergenza. 

Il prodotto rispetta le normative europee (senza simbolo GHS08), rimane morbido cioè funge da trattamento isolante elastico, non fa odore né in fase di applicazione né in fase successiva, resiste alla temperatura fino a 170°C, la pellicola superficiale non appiccica e non sporca, non intacca la gomma e il PTFE, le varie colorazioni consentono il ripristino dell’originalità di tutte le marche automobilistiche. 

 Lo sai che Hi-Temp Wax Dry e Dry Spray vengono usati anche per isolamento impianto elettrico (cablaggi, poli batteria)? 

Un sigillante cristalli unico per la tenuta del parabrezza in caso di incidente

Safe Seal IQ
Safe Seal IQ - Un sigillante cristalli unico per la tenuta del parabrezza in caso di incidente

Per i carrozzieri ci sono stati molti straordinari quest’anno. In estate migliaia di auto sono arrivate in officina a causa dei numerosi eventi atmosferici che hanno colpito diverse regioni, soprattutto nel Nord Italia: bolli, ammaccature, cristalli e lunotto in frantumi fino a veri e propri buchi sulle lamiere.

Il tutto si è tradotto in interventi consistenti, lunghe attese per gli automobilisti e alti costi, aggravati dal fatto che i danni da grandine non sono solitamente coperti dall’assicurazione. L’RC auto tradizionale infatti non prevede alcun indennizzo, se non integrata con polizze aggiuntive. 

Innotec da oltre 30 anni è al fianco delle carrozzerie nella produzione e commercializzazione di un sigillante cristalli a base polimera che dispone di tutte le certificazioni internazionali che attestano resa e sicurezza del prodotto. 

“Le norme Federal Motor Vehicle Safety Standard (FMVSS) 212/208 sono le uniche norme rilevanti che riguardano la tenuta del parabrezza in caso di incidente. Lo scopo di queste norme è quello di ridurre lesioni e incidenti mortali adottando misure atte a prevenire l’espulsione dal veicolo dei passeggeri in caso di impatto.

Le norme FMVSS 212/208 sono applicabili per passeggeri di auto, camion leggeri e autobus.

I test di scontro frontale basati sulle norme FMVSS 212/208 vengono realizzati a 48 km/h e si concludono con l’impatto del veicolo contro un muro fisso in calcestruzzo.

Le auto dotate di airbag passeggeri devono come minimo mantenere il 50% della superficie di adesione del bordo del parabrezza su entrambi i lati della linea centrale longitudinale del veicolo.

I veicoli non dotati di airbag devono mantenere il 75% di adesione del bordo totale del parabrezza”.

Safe Seal IQ, non a caso “Il signore dei parabrezza” nella campagna social di iNova, una volta introdotto, fa davvero la differenza per un carrozziere che lavora in qualità. 

E quest’anno ha fatto numeri! 24.000 pezzi venduti, il 48% in più rispetto al 2022. 

 

Ricorda! iNova si rivolge ai professionisti della mobilità con P.IVA: carrozzerie, officine e autofficine, meccatronici, concessionarie, elettrauto, ditte di noleggio, mondo bici moto truck trattori macchine movimento terra nautica camper. 

Non vende a catalogo, ma su dimostrazione tramite una rete strutturata e formata di tecnici commerciali sul territorio italiano.

Siamo presenti in queste 14 regioni:

> Veneto

> Friuli Venezia Giulia

> Trentino Alto Adige 

> Lombardia

> Piemonte

> Valle d’Aosta 

> Emilia Romagna 

> Toscana

> Umbria

> Marche

> Lazio

> Abruzzo

> Molise

> Sardegna 

Per sapere chi è l’agente della tua zona scrivi una mail a info@innotec-mobility.it. Se sei un privato ti reindirizzeremo a un cliente diretto della tua zona. 

 

Innotec e iNova dispongono di tutte le certificazioni internazionali che attestano resa e sicurezza del prodotto.

Ai link sotto riportati trovate i documenti ufficiali che potete visualizzare e scaricare:

Scheda tecnica 

Prodotto certificato

Certificato 89214982 

Assorbe e trattiene – Aquatec 500

Aquatec 500
Assorbe e trattiene - panno sintetico Aquatec 500

La maggior parte dei professionisti della mobilità, dopo il lavaggio, usa una pelle di daino per asciugare l’auto/il mezzo.

La pelle è un prodotto eccellente ed estremamente utile, tuttavia deve essere strizzato ripetutamente per un risultato ottimale. 

AQUATEC 500 risolve questo inconveniente: è una combinazione di fibre spugnose e microfibre con una capacità di assorbimento che è pari a dieci volte il suo volume. Anche bagnato, mantiene la capacità di asciugatura. 

La struttura piramidale a nido d’ape garantisce un risultato perfetto, senza residui e aloni. 

Con Aquatec 500 si possono pulire i vetri di tutti i tipi e tutte le carrozzerie, senza dover usare un detergente. 

Una volta utilizzato, basta risciacquarlo, strizzarlo e riporlo umido nel suo contenitore. 

Misure: 45 x 33 cm. 

Confezione grande 50 pz, confezione piccola 25 pz. 

Disponibile anche con Xpress Set

 

Cambio gomme da estive a invernali – Tyre Lube

cambio gomme
Cambio gomme da estive a invernali

Siamo nel pieno del periodo cambio gomme, da estive a invernali.

Lo pneumatico è elemento chiave per la sicurezza di un veicolo, poiché rappresenta l’unico punto di contatto tra il mezzo e la strada. L’utilizzo di pneumatici invernali aiuta la sicurezza e garantisce prestazioni ottimali in condizioni estreme.

INNOTEC supporta l’attività dei professionisti dello pneumatico, impegnati a garantire assistenza costante e interventi qualificati agli automobilisti e ai camionisti, con una serie di prodotti specifici dedicati alla sostituzione e alla cura dello pneumatico:

Tyre Lube, lubrificante per pneumatici in aerosol ad evaporazione totale che serve per stallonare e rimontare: ottimo scivolamento e scorrimento, asciugatura rapida, non lascia aloni bianchi, senza silicone, fluido in confezione spray

Xpress Tyre Gloss, trattamento di bellezza in forma di schiuma stabile: questo ravvivante lascia una finitura discreta e uniforme sulla spalla dello pneumatico

Ceramic Grease, grasso ceramico durevole di alta qualità che evita la formazione di ossidazione sui mozzi ruota


La linea Innotec dedicata al cambio gomme consente di portare a termine ogni fase in modo rapido, efficace e sicuro. 

A partire dal 15 ottobre è possibile montare le gomme invernali di qualsiasi codice di velocità, preparandosi all’obbligo che diventa effettivo il 15 novembre. Questi pneumatici, classificati con la sigla M+S sul fianco, sono essenziali per garantire prestazioni ottimali su strade bagnate, innevate o ghiacciate. Le gomme invernali sono progettate per offrire la migliore aderenza e trazione in condizioni di basse temperature, neve e ghiaccio. A differenza degli pneumatici estivi, hanno una mescola più morbida che rimane elastica anche a temperature inferiori allo zero. Inoltre il battistrada delle gomme invernali ha scanalature più profonde e lamelle che aiutano a espellere l’acqua, riducendo il rischio di aquaplaning. 

Sigillante cristalli Innotec – lunga vita al parabrezza

Parabrezza
Sigillante cristalli Innotec - lunga vita al parabrezza dopo grandine e maltempo

Le escursioni termiche rappresentano una minaccia per la salute dell’auto e per la sicurezza di conducente e passeggeri.

Oltre ad essere determinanti per gli aspetti meccanici della vettura e per le gomme, il freddo e le precipitazioni invernali (ma ormai anche estive) sono uno tra i maggiori rischi per il parabrezza e i vetri dell’auto. Con l’abbassamento delle temperature il manto stradale tende a deteriorarsi, creando sulla strada detriti che, se sollevati accidentalmente, possono ricadere sul parabrezza danneggiandolo. Anche le vibrazioni durante la guida su un manto stradale dissestato possono provocare danni ai cristalli. Gli sbalzi di temperatura, inoltre, possono peggiorare la situazione di un vetro già leggermente lesionato, trasformando una semplice scheggiatura in crepa e costringendo così l’automobilista a far sostituire un parabrezza che invece si sarebbe potuto riparare. La sostituzione è costosa, e inoltre nel mercato dell’usato piccoli danni possono essere motivo di discussione sul prezzo di vendita e di acquisto.

La consulenza di un’officina esperta può fare la differenza: tanto più se utilizza il sistema “Riparazione Parabrezza” della Innotec, Windshield Repair System. L’intervento è veloce e sicuro, e ripristina l’integrità del parabrezza evitando la sostituzione.

La gran parte delle riparazioni può essere effettuata in circa 20 minuti. Mentre la resina agisce e si indurisce, l’utente può fare altri lavori, aumentando notevolmente la produttività.

Il kit è composto da 17 pezzi e da un comodo manuale d’uso diviso in 9 fasi di intervento.

FASE 1

Preparazione della frattura del vetro

FASE 2

Applicazione del fixer

FASE 3

Riempimento dell’iniettore con la resina (mai alla luce diretta del sole, altrimenti si indurirebbe troppo rapidamente)

FASE 4

Iniezione della resina nella frattura del vetro

FASE 5

Riscaldamento con accendino Innoquip

FASE 6

Verifica della riparazione

FASE 7

Applicazione della resina di rifinitura

FASE 8

Indurimento della riparazione con lampada a raggi UV

FASE 9

Levigatura della riparazione

Alla fine, pulire il parabrezza e riporre tutti gli attrezzi nella valigetta.

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Il parabrezza dell’auto si è evoluto tantissimo negli ultimi anni, da semplice protezione per vento e pioggia a pilastro della sicurezza attiva e passiva con sensori e telecamere. Di pari passo è cambiato anche il modo di riparare e sostituire i vetri auto, con l’impiego di sigillante parabrezza auto specifico. Ecco perché è importante e cosa succede in caso d’incidente con un montaggio errato.   

SIGILLANTE PARABREZZA AUTO, A COSA SERVE

Cosa è cambiato nel parabrezza delle auto moderne, non sempre salta all’occhio, se l’auto non ha i fari adattativi e la frenata automatica.

Da quando il parabrezza non è più “appeso” al telaio dell’auto con una semplice guarnizione di gomma, anche la sostituzione dei vetri è diventata un’operazione più complessa e delicata. Servono attrezzature e competenze specifiche, ma anche prodotti sigillanti di qualità applicati nel modo corretto. Molti automobilisti lo scoprono recandosi in officina per cambiare il parabrezza rotto e chiedono “è giusto questo prezzo per smontare il parabrezza solo perché è incollato?”, “non si può incollare con del silicone più facile da rimuovere”

PERCHE’ I VETRI AUTO NON SONO INCOLLATI AL TELAIO

Forse non tutti sanno che un parabrezza auto “incollato” al telaio, in caso d’incidente, contribuisce al 34% della rigidezza della scocca. Ecco perché serve tenere ben saldo all’auto il parabrezza dopo il montaggio o la sostituzione. Una funzione che i comuni sigillanti per vetri a base acetica non possono assolvere. Per sostituire o montare un parabrezza auto (o i vetri fissi dei veicoli) si utilizzano sigillanti per vetri con elevato modulo di elasticità. Vuol dire che prima di spezzarsi possono allungarsi anche oltre il 300% in base alla tensione applicata.

SOSTITUIRE IL PARABREZZA NEL MODO GIUSTO

Oltre ai prodotti e agli utensili da specialisti, la sostituzione di un parabrezza richiede anche conoscenze tecniche che non si possono approssimare. Bisogna rispettare attentamente i tempi limite per l’applicazione di eventuale primer e usare solo componenti compatibili tra loro. Ogni auto poi richiede la giusta quantità di sigillante parabrezza che si applica attraverso erogatori per cordone a punta trapezoidale. Un classico puntale (di quelli reperibili nel fai da te) formerebbe un cordone a sezione circolare che durante il fissaggio e la pressione del vetro lascerebbe inglobare aria tra il parabrezza e il cordone. Il rischio di infiltrazioni di aria o acqua sarebbe molto alto. Anche mettere troppo sigillante per vetri non sarebbe corretto: il parabrezza si troverebbe più esposto e fuori sede, con fastidiosi fruscii soprattutto alle alte velocità. 

In questi giorni di forte emergenza maltempo, con nubifragi, trombe d’aria e violente grandinate, il sigillante cristalli Safe Seal IQ viene in aiuto delle carrozzerie, alle prese con parabrezza e lunotti rotti.

Guarda la video applicazione di Safe Seal IQ.

IL MERCATO DEI SIGILLANTI PER CRISTALLI

Il mercato dei sigillanti per cristalli si divide in due tipologie: sigillanti PU e sigillanti polimeri. Innotec da oltre 20 anni produce e commercializza un sigillante per cristalli a base polimera. Un grande successo sul mercato italiano ed internazionale. Safe Seal IQ è un sigillante parabrezza auto a base MS polimer, ad alto potere incollante, studiato in particolare per l’installazione di parabrezza incollati nel settore Mobilità. Privo di solventi e isocianati, ha un’alta potenza iniziale e un’alta resistenza al taglio; semplice nell’uso, non necessita di attivatori e primer. Si conserva a lungo dopo l’apertura. Forma la pellicola dopo 12-15 minuti, lasciando maggiore tempo di lavorazione all’operatore che incontra cristalli sempre più grandi. Safe Seal IQ è molto stabile: anche a temperature alte il cordone non scende.

Di Safe Seal IQ parlano tutti i più importanti giornali italiani di settore e siti specializzati, per esempio Io Carrozziere, Car Carrozzeria, Sicurauto.

In caso di rimozione e sostituzione del cristallo danneggiato con uno nuovo, puoi utilizzare Windshield Removal System. 

La carrozzeria è (ancora una volta) donna – Innotec Mobility by iNova

Claudia Chuisole
La carrozzeria è (ancora una volta) donna - Innotec Mobility by iNova

Nuovo capitolo della rubrica “La carrozzeria è donna” con il profilo di un’altra giovane cliente iNova.

È Claudia Chiusole, terza generazione della Chiusole Automobili di Villa Lagarina (TN), azienda aperta nel 1968 dal nonno Gianfranco, che ancora gira, supervisiona e controlla con il suo occhio esperto.

Claudia, come Sara e Sabrina, rappresenta la nuova generazione di professioniste in prima linea nel lavoro e nella comunicazione del lavoro attraverso video e canali social.

Una vecchia attività, insomma, perfettamente moderna e al passo con i tempi.

Chiusole Automobili, autofficina e carrozzeria, si occupa di:

  • vendita auto nuove, usate e km0
  • officina
  • tagliandi e garanzie
  • revisioni
  • gommista vetture, furgoni e mezzi agricoli
  • ricarica clima
  • cambi automatici
  • convergenza
  • installazione ganci traino
  • sostituzione bombole gpl e metano
  • lavaggi interni ed esterni
  • piccole riparazioni
  • carrozzeria
  • sostituzione cristalli
  • danni con assicurazioni
  • ripristino fari
  • lucidature

Claudia, prossima ai 27 anni, ha respirato l’ambiente della carrozzeria fin da piccola, come spesso accade ai figli d’arte. Poi ha scelto una strada apparentemente diversa e distante, gli studi di Belle Arti. Apparentemente perché adesso questi studi escono nuovamente in tutta la loro forza e dirompenza: il progetto di Claudia è lungimirante e riguarda la creazione di un reparto apposito dedicato all’aerografia*. Per portare un po’ più di sé nel lavoro di tutti i giorni.

Cullando questo sogno nel cassetto, ora si occupa di car care: lucidatura, pulizia, lavaggi, car detailing.

Intanto ha fatto corsi su corsi, è stata presa sotto l’ala “protettrice” del papà Michele e dello zio Alessandro e sta imparando di tutto e di più nell’attività di carrozzeria e verniciatura, con la velocità e l’entusiasmo tipici dei giovani.

Qual è la prima reazione dei nuovi clienti che si avvicinano per la prima volta ai servizi di Chiusole Automobili?

“La sorpresa. Ma in positivo! Sono felici di scoprire che la figlia del titolare sta imparando il mestiere per rilevarlo un giorno. Non mi sono mai sentita fuori posto o inadeguata: questa è la mia casa, è qui che voglio stare. Mio fratello ha preso una strada diversa, io con tutta me stessa voglio portare avanti con orgoglio l’attività di famiglia”.

Chi è il tecnico commerciale di zona che segue Chiusole Automobili?

“Daniele Faoro. Un nome, una garanzia. Ci serve dal 2010. E non abbiamo la minima intenzione di lasciarlo!”.

Che cosa vuoi realizzare con il tuo reparto di aerografia?

“Lasciare il mio segno distintivo su un mezzo vorrebbe dire lasciare qualcosa di me al cliente. Del mio mondo interiore, della mia creatività. Inoltre il disegno mi consentirebbe di proseguire in qualche modo il percorso di studi superiori che ho seguito. Sono ben consapevole del fatto che questo progetto è rivolto ad una nicchia molto ristretta di utenza, ma con l’impegno e la costanza sono sicura di poterci riuscire”.

 Il tuo motto?

“Se fai della tua passione il tuo lavoro non ti sembrerà di lavorare nemmeno un giorno”.

 

In bocca al lupo cara Claudia! Ti auguriamo che il tuo entusiasmo contagioso ti accompagni sempre e che il reparto di aerografia diventi presto una bella realtà concreta da toccare con mano. Sempre con Innotec al tuo fianco, naturalmente.

 

*Che cos’è l’aerografia? È l’attività di airbrushing (in inglese), la combinazione aria + penna/pennello chiamato tecnicamente aerografo.

L’aerografo è uno strumento che viene utilizzato per spruzzare vernici di vario tipo nebulizzandole tramite aria compressa. Viene usato in lavori di precisione per produrre linee molto sottili, campiture di colore uniformi e toni sfumati. Il modo in cui viene spruzzato fuori il colore è lo stesso della verniciatura ad aria, l’unica differenza è che si utilizzano delle “penne” anziché delle pistole.

Questo fa capire che si lavora in piccolo: l’aerografia che tutti conoscono è quella dei caschi personalizzati o dei disegni in stile americano sulle Harley.

 

Claudia 1

Claudia 2

Claudia 3

Claudia 4

Claudia 5

Claudia 6

La carrozzeria è donna – Innotec Mobility by iNova

Sabrina e Sara
La carrozzeria è donna - Innotec Mobility by iNova

Sono oltre 700 le carrozziere e le meccaniche in Italia (fonte www.repubblica.it).

Sempre più donne scelgono di lavorare in campi considerati di dominio esclusivamente maschile.

Un impiego che ogni giorno le mette di fronte a pregiudizi, stereotipi e luoghi comuni (e risatine e occhiatacce) ma anche, e soprattutto, a tante soddisfazioni professionali.

iNova conta molte clienti nelle carrozzerie, nelle officine di riparazione auto e bici, nelle concessionarie, e poi tra gommisti, elettrauto, ditte di noleggio, cantieri nautici che hanno sposato la qualità Innotec.

Ha scelto oggi di raccontare la storia di due giovani e belle carrozziere, Sabrina e Sara, a cui l’azienda è davvero molto affezionata.

“Ormai ci siamo abituate – racconta Sabrina Vianini -, lo abbiamo capito e lo abbiamo messo in conto: una parte della nostra giornata deve essere spesa per convincere i nuovi clienti, gli scettici.

Quando sono qui uso il mio atteggiamento, che definisco “solido”, per abbattere gli eventuali pregiudizi di chi pensa che la carrozzeria sia un’impresa solo da uomini.

Penso che ciò che conta sia il giorno per giorno, farsi rispettare, dimostrare che sai di cosa stai parlando e di essere interessata a ciò che hanno da dirti, per imparare e migliorare sempre di più. E penso anche che sia possibile dimostrare di meritare questo posto.

Il controllo dell’azienda parte dall’attività pratica, dallo sporcarsi le mani, dall’ascolto del cliente. Da quando ho iniziato mi sono specializzata sempre di più attraverso corsi e oggi seguo tutto: raddrizzatura, stuccatura, carteggio, verniciatura, lucidatura, lavaggio professionale e sono anche detailer di interni.

Per ogni dubbio papà rimane sempre il mio miglior consigliere”.

Sabrina ha 22 anni e la sua attività si chiama Mpv sas di Mori, provincia di Trento, di cui oggi è co-proprietaria. Ha iniziato a gennaio 2021, ma è da piccola che ci bazzica dentro.

Studi di ragioneria e tanta, tantissima pratica sul campo, fatta di prove, tentativi, successi e fallimenti. Oltre che tanta passione nel comunicare il suo lavoro anche attraverso i social: per riscrivere l’immagine della carrozzeria, agire sulla percezione, educare lo sguardo, cambiare la mentalità di chi guarda e far conoscere un punto di vista diverso, estremamente moderno e aperto alle evoluzioni del futuro.

Conclude:

“Il mio consulente di zona è Daniele Faoro: mi conosce da quando ero piccola. Impossibile per me non amarlo per il suo livello tecnico di conoscenza e per l’amore che mette ogni giorno in quello che fa. Apprezzo molto anche la sua schiettezza: in questo non potremmo essere più simili”.

Ci spostiamo di un centinaio di km più a nord e arriviamo in Val Gardena in una carrozzeria che è punto di riferimento per tutto il territorio circostante e addirittura per l’intera regione.

“Al primo impatto, quando mi sono trovata ad avere a che fare con colleghi uomini, sono stata magari guardata con diffidenza ed esaminata attentamente dall’alto in basso. Ma poi, andando avanti, è venuta fuori la mia forza e sono emerse le mie qualità, e ora che ho ormai una certa esperienza non sento alcuna difficoltà nei confronti degli imprenditori uomini, della stampa e delle istituzioni con cui mi rapporto”. Questa è Sara Perathoner, titolare della Carrozzeria Da Toni di Pontives – Val Gardena.

Oltre che rappresentante di categoria a livello internazionale (membro del consiglio Airc e capogruppo dei carrozzieri LVH-APA).

Oltre che maestra di sci.

Oltre che mamma.

Una vera forza della natura.

“Fare impresa – conclude con il suo immancabile sorriso aperto sul mondo – non è né maschile né femminile. Non è tanto una questione di genere, sia gli uomini che le donne possiedono passione, manualità e precisione, quanto di minoranze lavorative. Quando un ambiente è abituato ad avere un certo tipo di lavoratori è evidente che qualunque altro tipo di persona può sembrare fuori contesto e quindi rappresentare un’eccezione.

Io ho iniziato giovanissima, ad appena 15 anni. Ho sempre respirato l’ambiente della carrozzeria perché mio papà ne aprì una l’anno dopo la mia nascita. Ora è la mia casa e quella di mio fratello Christian.

Il mio consulente di zona è Matteo Rossi, giovane e preparatissimo tecnico commerciale che ha sostituito lo storico Massimiliano Tiso dopo che è stato promosso al ruolo di Responsabile Vendite.

Siamo clienti iNova da oltre 10 anni. Con questa azienda abbiamo trovato quello che cercavamo. Ottimi i prodotti per la riparazione, come quelli per la cura e la prevenzione, che condividiamo come filosofia. Credo infatti che un’ottima collaborazione sia fatta di persone e di visioni comuni, prima di tutto il resto”.

iNova: iNsieme alle nostre clienti per creare un mondo del lavoro sempre un po’ più equo.